dal forum‎ > ‎

Comunità S. Stefano - Termini - 23/3

pubblicato 25 mar 2020, 04:01 da Giorgio Capuani
ieri sera distribuzione stazione tiburtina fatte fare tre file (da almeno una 25 persone ciascuna) tenendo distanza di un metro (riuscita ogni volta che c’era un volontario che si occupava di farla rispettare, dalla prossima me ne occuperò io e distribuiscono gli altri tre…siamo a corto di forze questo periodo…). Qualcuno ha chiamato la polizia dei nostri amici del comitato cittadino, sono arrivati 4 poliziotti, hanno chiesto del responsabile, io mentre continuavo a distribuire mi sono presentato , loro hanno detto che li avevano chiamati per “assembramento” e io “può essere ma cerchiamo di tenerli a un metro e NON POSSONO NON MANGIARE , è una delle eccezioni contemplate dal dcpm, noi siamo volontari della comunità santo stefano”…..ci hanno salutato e se ne sono andati.

Poi avanzati 100 pasti portati a VIA MARSALA dove i nostri poveri mi dicono che NON E’ PIU’ COPERTO IL TURNO DA NESSUNO, per cui cercheremo di far cucinare di più e recuperare più pasti il lunedì da portare a loro: vi dico solo che erano affamati…..ma hanno rispettato direttiva sedersi quasi tutti (ed eravamo solo in due!).
per cui sfamate altre 60 persone a termini

p.s. alcuni volontari dei nostri hanno preferito venire meno in questo periodo cercando di farci cambiare idea (in buona fede, con le loro motivazioni più meno logiche che non condanno) ma noi restiamo OGGI PIU’ CHE MAI convinti che vi sono cose in questa vita che valgono …più della mera conservazione di “questa” vita. Invito chi ancora è titubante a fare la sua scelta

e

Aggiungo che le persone sono decisamente aumentate, c'erano facce nuove, e rispetto alle 50 della volta scorsa (50 buste avevamo fatto e 50 ne abbiamo consegnate) stavolta le buste non sono bastate.
Il pasto caldo viene comunque consegnato in monoporzione, ma distribuiamo anche delle buste con cibo non deperibile (tonno, legumi, creackers, merendine....più salviettine umidificate e fazzoletti) in modo tale che se il giorno dopo hanno difficoltà a trovare qualcosa da mangiare, hanno almeno quello.

Comments